venerdì 21 dicembre 2012

La Fine del Mondo

I maya avevano torto marcio; sono quasi le due eppure io sono ancora qui, tutti noi siamo ancora qui.
Da una parte sono contento di questo colossale errore ma dall'altra mi chiedo come sarebbe andata se la fine era assoluta e non solo citata.
Questo mondo per molti versi è marcio e distruggerlo non sarebbe poi così male, però ci sono tanti innocenti che non si meritano tutto ciò.

Questo post volevo pubblicarlo a gennaio, dopo le vacanze, quando ormai il peso delle feste scivola via lasciando un senso di pace.
Queste ultime settimane sono un po' latitante, poco tempo da dedicare alle cose superflue che mi piacciono tanto. Poco sesso "da solo" e poca presenza su tutte queste piattaforme che mi permettono di comunicare col mondo.

Sono sempre stato bravo a mentire; lo facevo per ottenere qualcosa, sesso denaro o fama, ero così bravo da meritarmi un premio. La mia faccia tosta di non ammettere mai se scoperto e il mio combattere a fondo anche se con delle motivazioni futili, nel tempo, hanno creato molti nemici.
Solo adesso sono libero, forse perché ho smesso di mentire o forse perché ho iniziato a gridare alla folla quello che mi tenevo dentro.
Purtroppo non si è mai perfetti e per la prima volta ho mentito anche qui.

La scorsa settimana è stata molto pesante, litigare con Alex non mi fa mai piacere, specialmente perché la causa di tutto è averlo scoperto a piangere da solo e lontano dai miei occhi.
Poca fiducia? Paura di farmi male? Io ho sempre voluto la verità anche se dolorosa e non ho potuto che pretenderla di nuovo.
Da li è nato prima un litigio, poi una conversazione privata intima. Non vi faccio la cronaca di quello che ci siamo detti ma alla fine eravamo d'accordo su una cosa.

"Non possiamo andare avanti così"

Chiedo scusa al mio diario e a tutti voi di aver omesso questo particolare.. ebbene gente sono single da una settimana ormai.
Non ho voluto dire niente perché in fin dei conti nulla è cambiato tra me e Alex; condividiamo ancora casa e lavoro e di certo non stiamo con le mani in tasca. Facciamo l'amore, molto e molto spesso ma abbiamo deciso di "chiudere" in una sorta di distacco sempre più grande fino a lasciarci andare.
Il Natale lo passeremo insieme e nessuno (tra famiglia e amici) sa di questa cosa.. fingeremo di essere una coppia o comunque di essere ancora un qualcosa e non più due unità distinte.
Capodanno lo passeremo insieme, come era originariamente programmato, a New York nel freddo e gelo ma coperti da una magica aria che piano piano ci lascerà col finire dell'anno.
Per farvela breve ci amiamo ma abbiamo deciso che in vista del viaggio di Alex con biglietto di sola andata (diciamo al 90%) non era giusto nei confronti di entrambi continuare con qualcosa che ci farà male al 100%.
Certo fingere non è difficile, io sono innamorato ma l'idea di essere "distaccati" mi permette di andare avanti.. piano piano ma di andare avanti.
Così i programmi per il futuro restano invariati, prima di essere un ottimo fidanzato Alex era un ottimo amico e probabilmente tornerà ad essere tale, anche se dall'altra parte dell'oceano.
A marzo lo rivedrò e  poi si vedrà. Nell'ultimo post ho scritto di come sia necessario per una coppia aver coraggio ogni tanto di "lasciar andare" l'altro per il suo bene.
Io ci sto molto male, non potete capire quanto scrivere queste righe mi faccia soffrire e quanto tutta questa situazione sia per me stancante.



Amo quel ragazzo e lo amerò a prescindere dal paese in cui vive e dalla sua occupazione; prima della sua dipartita però voglio godermelo a pieno.. anche se in effetti lasciasi pian piano è la scelta migliore.
Sempre meglio questo che lasciarsi li a New York magari con la neve e con la magia delle feste che è visibile.

Ripeto che volevo pubblicare questo post a gennaio, quando ormai tutto era finito. Ma ho pensato che Alex ha accompagnato questo blog per quasi due anni e mi son detto che merita un'uscita di scena degna di lui.
Non mi lascia perché non mi ama, non mi lascia perché mi tradisce.. mi lascia perché forse è giusto così.
Anche io sto seguendo la mia via, di certo non volo come lui ma sto correndo tra la neve alta nel bosco, seguendo quel percorso che è giusto per me.
E se correndo mi infilo in un bosco fitto, dove il cielo è coperto, devo trovare comunque il coraggio di andare avanti pur sapendo che probabilmente l'aquila che mi accompagna volando non potrà più penetrare in quel fitto groviglio di rami.
Procedo solo, anzi con una persona in meno, ma decisamente più carico di prima e di certo questo sentimento non sparirà dal giorno alla notte.
Sarà dura per me andare avanti ma adesso mi sento più forte, più completo e sicuramente migliorato.

Grazie per essere stato così comprensivo con me, il lupo perde il pelo ma non il vizio.. eppure io ho perso il mio cuore e con difficoltà riuscirò ad ottenerlo. Così si conclude una grande fetta della mia vita e non ti dimenticherò mai per avermela migliorata.
Sinceramente non so bene che scrivere, gli occhi sono lucidi da quando ho iniziato e l'unica cosa che posso dirti e che mi mancherai tantissimo.
Grazie di tutto ma soprattutto grazie per essere stato mio amico oltre che compagno, mi hai insegnato che non si è mai davvero soli e con te io non mi ci sono mai sentito.
Ti amo e ti amerò ancora per tanto tempo, farà male ma non aver sensi di colpa per questo.. segui la tua strada e vola via.
Per quasi due anni mi hai fatto sentire come un lupo con le ali e non potrai mai capire quanto tutto questo sia stato importante per me.



I maya forse avevano ragione.. il mio mondo è finito... ma non per questo mi arrendo.
Saremo insieme ovunque, per  me sei importante a prescindere dalla tua carica nella mia vita e spero davvero che tu non voglia uscirne in maniera definitiva.


13 commenti:

  1. Ti abbraccio calorosamente anche io :)

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace deve essere veramente duro affrontare questa situazione. Un abbraccio forte caro Rafa. :)

    RispondiElimina
  3. Capisco tutto e intanto non capisco.
    Come sempre succede nella non linearità della vita e dell'amore.
    L'abbraccio va a tutti e due

    RispondiElimina
  4. Un abbraccionissimo anche da Doctor Ci.! :*

    RispondiElimina
  5. Non so che dire... spero sia la scelta migliore. Non per te, ma per entrambi.
    Mi dispiace. Un abbraccio forte...!

    RispondiElimina
  6. Azz... mi spiace.. il tuo mondo cambia ma non finisce..
    Mi raccomando non buttarti giù.. Cioè.. giù si ma non negli abissi..
    hai scritto bene.. una (bella) persona in meno.. ma non solo..
    Un abbraccio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una fase che si chiude e non è la fine del mondo, anche se costa un sofferenza indicibile, anche se ti senti più forte.
      Però, ripeto la mia domanda: sapendo che lo devi lasciar volare via (quindi con il senno del poi), avresti fatto qualcosa di diverso?

      Elimina
    2. sono testardo, se seguo una via lo faccio anche a discapito della ragione quindi probabilmente no.

      Elimina
  7. mi dispiace ... ma avete fatto la scelta piu giusta evitando di logorare e cancellare un bel rapporto anche di amicizia.

    RispondiElimina
  8. Sarà banale, ma ti abbraccio forte anch'io!

    RispondiElimina
  9. L'amore è grande quando vuole il bene dell'amato! Dimostri di essere un uomo. Ti auguro che da questa grande sofferenza possa fiorire una speranza "insperata".
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...